Olio di mandorle, un potente alleato per il benessere

L’olio di mandorle è un potente alleato del nostro benessere.

Esso dà tantissimi benefici per la cura della persona poiché la mandorla è benefica sotto molti aspetti.

È l’olio vegetale più conosciuto e utilizzato nella cosmesi naturale grazie alle sue proprietà emollienti, addolcenti, nutrienti e lenitive per la pelle degli adulti, ma anche per quelle delicate dei bambini e dei neonati.

Esistono due varietà della pianta: mandorle dolci e mandorle amare.

Queste ultime contengono l’amigdalina e l’emulsina, che si combinano quando si schiaccia, si bagna o si mastica la mandorla, liberando acido cianidrico altamente tossico, tanto che un uomo adulto dopo l’assunzione di 7-5 ml di olio di mandorle amare con la presenza del 2-4% di quest’acido può essere vittima di avvelenamento mortale.

Dalle mandorle amare, che si utilizzano in liquoreria e in chimica farmaceutica, inoltre, si distilla anche un olio essenziale.

Il mandorlo, detto anche prunus dulcis, appartenente alla famiglia delle Rosaceae, è una pianta originaria dell’Asia centro occidentale e, in misura minore, della Cina. Venne introdotto in Sicilia dai Fenici, proveniente dalla Grecia, tanto che i Romani lo chiamavano “noce greca”.

In seguito si diffuse anche in Francia e Spagna e in tutti i Paesi del Mediterraneo.

In America giunse nel XVI secolo. I fiori di colore bianco rosato, simbolo di purezza, sbocciano in genere all’inizio della primavera, e qualora il clima sia mite, anche tra gennaio e febbraio.

Il frutto è una drupa che presenta esocarpo carnoso, di colore verde, a volte con sfumature rossastre, più spesso peloso ma anche glabro, ed endocarpo legnoso contenente il seme o mandorla, da cui si ricava l’olio e il latte di mandorla.

L’olio di mandorle dolci, ottenuto dalla spremitura a freddo del nocciolo, ha un aspetto liquido, un color giallo chiaro e un odore delicato e paradisiaco; nonostante sia un olio grasso, si assorbe rapidamente sulla pelle.

È composto da circa il 30% di acido linoleico, circa il 65% di acido oleico e, per la restante parte, da acido palmitico e acido stearico; l’acido oleico, presente in percentuale maggiore, è quello che conferisce all’olio di mandorle proprietà emollienti ed elasticizzanti per la pelle.

Contiene inoltre:

  • vitamine (soprattutto B ed E)
  • proteine e sali minerali (zinco, ferro, calcio, magnesio, fosforo e potassio)
  • fitosteroli che migliorano la funzione barriera e la microcircolazione della pelle rallentandone l’invecchiamento
  • triacilgliceroli dalle proprietà emollienti e lenitive, che aiutano a ricostruire il film lipidico della pelle
  • alcoli triterpenici che proteggono la pelle da batteri e funghi.

L’olio di mandorle dolci viene utilizzato fin dai tempi antichi, quando l’alta società egiziana lo impiegava per preparare unguenti da massaggio unendo all’olio il miele, la cannella e il vino aromatico; oggi questo olio è ormai ampiamente riconosciuto e utilizzato in cosmesi poiché gode di una serie di proprietà benefiche per la pelle, prima tra tutte quella idratante e nutriente, oltre che quella emolliente ed elasticizzante.

È facilmente reperibile sia in erboristeria sia all’interno dei supermercati; prima di acquistarlo, però, è bene accertarsi che si tratti di olio di mandorle puro al 100%, non raffinato e senza conservanti.

Oltre ad essere utilizzato puro, può essere usato in sinergia con altri oli e oli essenziali.

Oltre che in cosmesi, l’olio di mandorle dolci viene impiegato anche ad uso alimentare poiché sembrerebbe avere potere lassativo; inoltre si rivela utile per ridurre infiammazioni dell’apparato digerente, aiuta a calmare la tosse e a rimuovere il muco bronchiale.

A causa del suo potenziale allergenico se ne sconsiglia l’utilizzo per le persone con allergia alle noci.

È alquanto calorico, contenendo circa 570 kcal per ogni 100 grammi. I suoi, in ogni caso, sono per la maggior parte grassi insaturi e polinsaturi, per cui benefici per la salute.

Uno o due cucchiai di olio di mandorle ogni giorno hanno un’azione rinfrescante sulla vescica, migliora le funzioni intestinali ed è indicato anche per chi ha l’apparato digerente sensibile o irritato. La grande presenza di acidi grassi buoni aiuta a eliminare i grassi “cattivi” e prevenire i fattori di rischio che possono portare a problemi come ipertensione, arteriosclerosi e trombosi.

Esso, infine, fornisce una buona dose di proteine anche a chi segue una dieta vegetariana.

Tra i suoi tanti benefici, l’olio di mandorle è utilissimo per la cura dei capelli. Infatti, li protegge e li disciplina, è utile nel trattamento dei capelli molto secchi, crespi o sfibrati dal sole e dalla salsedine o anche solo per aiutare nella piega.

Va applicato sui capelli leggermente umidi, insistendo su lunghezze e punte e lasciato agire per 30 minuti.

Dopo lo shampoo, asciugando i capelli saranno sin da subito molto più morbidi e lucidi.

È utile per idratare mani e unghie e proteggerle dalle intemperie. Infatti, tutte le sere prima di andare a dormire le si può massaggiare con dell’olio di mandorle che aiuta anche a prevenire le macchie e l’invecchiamento cutaneo.

Utilizzato puro o mescolato ad altri oli, come ad esempio l’olio di ricino, si rivela un ottimo trattamento per ammorbidire le cuticole e far crescere le unghie sane e forti; aggiungendo anche qualche goccia di succo di limone, si ottiene un effetto sbiancante contro le unghie gialle.

È ottimo anche per realizzare uno scrub perfetto senza spendere una fortuna. Basta, infatti, miscelare olio e un po’ di zucchero oppure olio e un po’ di sale e si ottiene uno scrub adatto sia al viso che al corpo, da massaggiare sulla pelle umida una o due volte a settimana.

È un valido struccante delicato, basta massaggiarlo delicatamente prima sulla pelle asciutta e dopo creare un’emulsione con dell’acqua. Inoltre, usato quotidianamente su viso e collo, aiuta a eliminare le impurità. Rende le labbra morbide e le protegge dal freddo, basta spalmarne un leggero strato in sostituzione del burrocacao.

Per i suoi tanti benefici, è un valido alleato anche per la cura del corpo: usato prima e dopo la doccia o dopo la ceretta, rende la pelle morbida, nutrita e setosa e previene le smagliature, anche in gravidanza o durante una dieta; infine, protegge la pelle dei neonati dalle irritazioni.