L’ABC della cellulite: cause e rimedi

Il nemico comune delle donne è uno e si chiama cellulite. Colpisce 9 donne su 10, ma le terrorizza tutte e 10. Se ci fosse la possibilità di fare un vaccino anticellulite sicuramente gli ambulatori avrebbero ogni giorno file chilometriche di pazienti in attesa. Ma un vaccino non c’è e non ci sarà perché pur quanto in medicina la cellulite venga considerata una malattia, non è infettiva e non comporta gravi conseguenze. Ecco che si rende necessario capire con esattezza che cos’è la cellulite, come e perché si forma e, in ultimo, come si può contrastare.

 

Perché si forma la cellulite?

La cellulite si forma a causa di un problema nel tessuto connettivo, causato principalmente dall’azione degli estrogeni. Per chi non lo sapesse, si tratta degli ormoni sessuali femminili, cosa che chiarisce il perché il 90% delle persone colpite dalla cellulite sono donne. La buccia d’arancia è il risultato dell’infiammazione delle cellule localizzate nello strato adiposo che si trova immediatamente sotto la pelle. Quando vi sono problemi a livello di circolazione del sangue si possono creare dei ristagni e di conseguenza i vasi perdono la loro elasticità e fanno trasudare nei tessuti circostanti la parte liquida del sangue. A questo punto sarebbe necessaria un’azione drenante per mandare via rapidamente i liquidi in eccesso, ma molto spesso il sistema linfatico ha troppo lavoro e non riesce a liberarsi di questo liquido aggiuntivo e questo crea un gonfiore. Se non viene tempestivamente risolto, il gonfiore peggiora e crea dei noduli fibrosi.

 

Quali sono le cause della cellulite?

In parte già affrontato nel paragrafo sopra, le principali cause della cellulite sono due: la ritenzione dei liquidi e la cattiva circolazione sanguigna. Entrambe le problematiche possono essere risolte con una maggiore assunzione di acqua naturale e con un po’ di attività fisica.

 

Quali sono i migliori rimedi naturali?

I tre fattori su cui si può lavorare per contrastare la pelle a buccia d’arancia e per evitare altresì la sua insorgenza sono l’alimentazione, il benessere e l’attività fisica.

Prima di entrare nel dettaglio di ognuno di questi fattori chiariamo che risultati migliori, quindi più rapidi ed anche più duraturi nel tempo, sono sicuramente dati dalla sinergia di quanto adesso tratteremo. Le creme anticellulite, o un’alimentazione povera di sali non riescono da sole a garantire dei grandi risultati, come invece si possono avere seguendo l’alimentazione giusta e corredandola a sport e massaggi.

Come avrete modo di capire, i consigli che seguono sono del tutto naturali e benefici perché agiscono sullo stato di salute, migliorandolo. Oltre a tenere lontana la tanto odiata cellulite, consentono dunque di sentirsi meglio.

 

Alimentazione

probabilmente lo avete già sentito dire tante volte, ma un’alimentazione equilibrata è un toccasana per l’organismo, perché non lo appesantisce e non ne rallenta le funzionalità. Ecco che si dovrebbe assumere alimenti integrali, alimenti ricchi di proteine, ferro e vitamina C. Oltre a carni bianche, pesce, legumi e uova, fanno molto bene la frutta e la verdura. Da limitare sono invece le carni rosse, il caffè e gli alcolici: un consumo eccessivo infatti favorisce la ritenzione idrica, che abbiamo visto essere una delle cause principali della cellulite. A livello di bevande è vivamente consigliata l’assunzione quotidiana, continua, frequente ed abbandonante, di acqua naturale. L’acqua infatti favorisce l’eliminazione dei liquidi, al pari del succo di aloe vera. Dati i grandi benefici dell’aloe vera, è consigliabile quindi introdurre l’assunzione del gel o del succo di questa pianta tra le abitudini quotidiane.

 

Benessere

in questa categoria rientrano tutte le cure a livello cutaneo che si possono eseguire sulle zone del corpo colpite dalla cellulite. Sono cure non invasive, che possono essere effettuate da professionisti, oppure autonomamente a casa propria. Si tratta perlopiù di massaggi, o meglio di massaggi con creme specifiche contenenti dei principi attivi in grado di stimolare la rigenerazione delle cellule dei tessuti, come quelle a base di aloe vera per esempio.

 

Attività fisica

se non siete delle sportive non allarmatevi. Non dovete partecipare alle prossime Olimpiadi o sottoporvi ad allenamenti intensivi ed estenuanti per far scomparire la cellulite. Stiamo parlando infatti di attività fisica e non attività sportiva, quindi vanno benissimo anche delle passeggiate all’aria aperta, magari a passo leggermente sostenuto. L’importante è la costanza, cioè farsi una sorta di tabella di marcia con almeno tre uscite settimanali e rispettarla. Vi sorprenderete nel vedere già dopo un paio di settimane come il vostro metabolismo si stia velocizzando e come vi sentirete più leggere, cosa che vi darà la spinta giusta a proseguire e portare avanti ciò che avete cominciato.