10 motivi per cui i tuoi capelli si spezzano e come impedirlo

Alza la mano se ti piacciono i capelli spezzati. Beh, dubito ci sia al mondo qualcuno a cui piacciano, non c’è niente di carino in capelli asciutti e fragili che si sfaldano e si spezzano. La vita è già abbastanza difficile per dover sopportare anche dei capelli problematici. Però la buona notizia è che non devi rassegnarti e conviverci, basta seguire qualche consiglio.

Mancanza di idratazione

Senza un’idratazione ottimale, i capelli sono molto più soggetti a rotture, quindi devi assicurarti di dare ai tuoi capelli l’amore che meritano. Secondo la celebrity stylist Jenny Cho, la tua routine di capelli dovrebbe iniziare con lo shampoo e il balsamo giusto che forniscono molta idratazione. “Mi piacciono shampoo e balsamo all’avocado e all’olio di oliva, perché sono due ingredienti che non solo idratano, ma aggiungono anche un sacco di splendore”, spiega.

Un’altra cosa che dovresti prendere in considerazione è se stai sottoponendo i tuoi capelli ad acqua dura, che contiene quindi cloro e metalli pesanti che sono dannosi per i tuoi capelli. L’hairstylist Orlando Pita spiega che quest’acqua può recare danni alla cuticola e aumentare la porosità dei capelli, indebolendoli successivamente e causando rotture. Investire in un filtro per rubinetto è un modo semplice per combattere questo problema perché sono progettati per filtrare i minerali duri, lasciando i capelli più forti e più lucenti.

Troppo calore

Non è un segreto che acconciare tramite piastre o arricciacapelli a caldo rende i capelli nel tempo più deboli e più inclini alla rottura. E come puoi immaginare, è ancora peggio se non usi alcuna protezione contro il calore. Se usi questi apparecchi ogni giorno, prova invece a usarli solo una o due volte alla settimana. Fidati: potrebbe seriamente salvare i tuoi capelli. Inoltre, l’applicazione di una sorta di siero termo protettore è fondamentale per prevenire la rottura quando si usano quegli strumenti.

Ripeti con noi e i tuoi capelli ti ringrazieranno: non voglio sovraesporre i miei capelli alla piastra. Leggere le istruzioni del produttore quando se ne utilizza uno e non superare il tempo massimo suggerito per i capelli (in genere circa cinque secondi). Utilizzarlo solo una volta alla settimana e utilizzare solo quelli con piastre in ceramica possono anche aiutare a proteggere i capelli.

Usare il phon con i capelli ancora gocciolanti

Quando usi il phon, prima è meglio lasciare asciugare i capelli un po’ all’aria. “I tuoi capelli staranno molto meglio se inizi ad asciugarli quando non gocciolano”, dice Ranella Hirsch, dermatologa di Boston. Asciugare (non strofinare) i capelli bagnati con un asciugamano in microfibra, che è meno dannoso del classico in spugna.

Una nota aggiunta sull’asciugatura: tirare i capelli con una spazzola mentre si asciugano con un phon non fa bene ai capelli. Un buon phon “asciuga così in fretta che non c’è davvero tempo per i capelli di surriscaldarsi”, dice il parrucchiere Garren del salone Garren New York, che raccomanda un phon agli ioni con almeno 2.000 watt di potenza. Molla la spazzolona rotonda a favore di una con setole lisce e sintetiche. Inoltre, quando si asciuga col phon, non tirare troppo forte i capelli e non lasciare che l’ugello dell’asciugacapelli si avvicini troppo. “Cinque centimetri sarebbero accettabili”, dice la dermatologa di New Orleans Mary P. Lupo.

Trattamenti chimici

Professional female hairdresser applying color to female customer at design hair salon, woman having her hair dyed, Hair dye colouring in process

Chiunque sia solita colorare i capelli capisce che la lotta per mantenerli sani e forti può essere dura, dato che lo stress costante che subiscono contribuisce direttamente alla loro rottura. Cho spiega che alcune persone con gravi danni ai capelli possono anche aver bisogno di fare un cambiamento radicale (cioè un taglio netto) in modo che i capelli abbiano un nuovo inizio e una possibilità di ricrescere con il loro aspetto naturale.

I fan del capello liscio “chimico”, in particolare, dovrebbero prendere in considerazione il passaggio a un trattamento cheratinico, che aggiunge un rivestimento liscio a ciascuna ciocca, ma non rovina la corteccia. Basta evitare qualsiasi cosa chiamata “stiratura brasiliana”: il trattamento può contenere livelli pericolosi di formaldeide.

Dormire su una federa di cotone

Che ci crediate o no, la vostra amata federa di cotone potrebbe causare la rottura dei capelli più del solito perché crea attrito tra i capelli e la stoffa mentre dormite. Invece, investi qualche euro in una federa di raso o di seta, che riduce il rischio di “aggrapparsi” ai capelli mentre si sonnecchia. Tutte queste federe sono pensate appositamente per la salute dei capelli (e della pelle).

Asciugare con l’asciugamano

Nonostante possa sembrare la cosa istintiva da fare dopo la doccia, avvolgere i capelli in un asciugamano può effettivamente portare a grossi problemi di aggrovigliamento e rottura. Visto che nessuno ha voglia di avere capelli annodati e rotti, sostituisci l’asciugamano con una vecchia maglietta morbida o un asciugamano di carta, entrambi assorbenti e anche più delicati sui tuoi capelli.

Lavaggio eccessivo

Portrait of female client getting hair wash at beauty salon

Questo va di pari passo con il fattore di umidità. Più pulisci i capelli, più questi sono privati degli oli naturali di cui hanno bisogno per rimanere in perfetta forma. Gli hairstylist consigliano lo shampoo solo tre volte a settimana (a seconda del tipo di capelli, ovviamente).

Se, tuttavia, hai i capelli fini e/o grassi che devono essere lavati più frequentemente, puoi comunque fare lo shampoo ma facendo attenzione. Bagna accuratamente i capelli con acqua prima di insaponarli, quindi concentrati sui capelli cinque centimetri più vicini al cuoio capelluto, poiché è lì che si accumula il sebo e sciacqua davvero molto bene sotto l’acqua più fredda che riesci a sopportare. Bonus: l’acqua fredda liscia le cuticole, così le estremità sfilacciate sono meno evidenti.

Fai scorta di prodotti con le parole “anti-rottura”, “rinforzo” o “rinnovo” sull’etichetta per ispessire i capelli e sigillare le doppie punte.

Evitare i tagli ciclici ai capelli

Se eviti di tagliare le doppie punte, alla fine potrebbero semplicemente staccarsi. Assicurati di segnare sul calendario il tuo appuntamento abituale con le forbici, per capelli più sani.

Dimenticare la maschera

Se hai tempo e soldi per andare a farti i capelli ogni quattro settimane, bene. Altrimenti? Basta una bella maschera. “Gli ingredienti non sono molto diversi da quelli del tuo balsamo per uso quotidiano, ma sono molto più concentrati e lasciano dietro una pellicola levigante che non si asciuga per giorni”, spiega il chimico cosmetico Joseph Cincotta.

L’hairstylist Mark Townsend raccomanda di utilizzare una maschera durante la notte una volta alla settimana se il danno è grave, ma assicurati di mettere un asciugamano sul cuscino!

Una dieta non equilibrata

Tutto gira intorno all’alimentazione, quindi anche i capelli. I tuoi capelli hanno bisogno di proteine per rimanere forti. Le proteine possono riparare punti deboli nel fusto del capello, scongiurando la rottura. Ma attenzione: troppe proteine possono rendere i capelli fragili e troppa umidità li rende troppo flessibili. È importante trovare il giusto equilibrio, come in tutte le cose.